Roberta Bruzzone “Io non ci sto più” Consigli pratici per riconoscere un manipolatore affettivo e liberarsene – ed. De Agostini dal 30 ottobre

Roberta Bruzzone
Io non ci sto più
Consigli pratici per riconoscere un manipolatore affettivo e liberarsene

(De Agostini – 30 ottobre)

Anziché limitarsi ad analizzare e commentare la tragedia del femminicidio, per la prima volta questo libro offre alle lettrici un approccio proattivo e pratico che può offrire spunti di riflessione e suggerire azioni concrete da intraprendere per uscire da situazioni di violenza psicologica e/o fisica prima che sfoci in tragedia. Roberta Bruzzone aiuta la lettrice a individuare un partner potenzialmente pericoloso fin dai primi appuntamenti.
Grazie a un’immensa mole di esperienze, l’autrice svela in modo chiaro e diretto, con la schiettezza e la vivacità che la contraddistinguono e la fanno amare dal pubblico, quali sono gli indicatori che devono metterci in allarme a qualsiasi livello, dai primi tempi di una conoscenza ai passaggi in cui una situazione ormai consolidata rischia di trasformarsi in tragedia, e poi le strategie più efficaci per riuscire a evadere da un contesto che è diventato soffocante, riconoscendo in modo corretto chi può davvero essere d’aiuto e in che modo.
Inoltre, per evitare di ricadere più volte nelle stesse dinamiche incarnate da persone differenti, l’autrice tratteggia con implacabile precisione (e perfino un tocco di ironia) i ritratti dei principali profili delle vittime, affinché chi legge possa riconoscersi e trovare una vita d’uscita per vivere meglio.

Roberta BRUZZONE, psicologa forense e criminologa, docente universitaria, si è occupata dei principali casi di violenza sulle donne degli ultimi anni, sia in campo forense che in quello mediatico, dove è notissima al grande pubblico, soprattutto grazie alla sua presenza fissa come opinionista di Porta a Porta e Ballando con le stelle.

a8b7eba0-e361-4750-a9a0-48a1e34fa236