DALL’ 11 AL 16 DICEMBRE 2018 | GENOVA TEATRO DUSE FINALE DI PARTITA di Samuel Beckett

DALL’ 11 AL 16 DICEMBRE 2018 | GENOVA TEATRO DUSE

FINALE DI PARTITA                                                                    

di Samuel Beckett

con Glauco Mauri e Roberto Sturno,

Marcella Favilla e Mauro Mandolini

produzione Compagnia Mauri Sturno

regia Andrea Baracco

 

Da martedì 11 dicembre al Teatro Duse va in scena Finale di partita di Samuel Beckett. Protagonisti per la prima volta di questa pièce, sono due straordinari interpreti beckettiani: Glauco Mauri (classe 1930), uno dei grandi protagonisti del teatro italiano e Roberto Sturno. Insieme a loro, Marcella Favilla e Mauro Mandolini diretti da Andrea Baracco.

Finale di partita, scritta dal premio Nobel nel 1956, è considerata forse l’opera più emblematica per raccontare le ansie e le paure dell’Europa del secondo dopoguerra. Ma questo atto unico, scritto alcuni anno dopo Aspettando Godot, non è solo la rappresentazione distopica e crepuscolare del mondo dopo una catastrofe: nonostante l’onnipresente desolazione, questa è una commedia ed i personaggi sono disincantati ma brillanti, amareggiati ma arguti e tremendamente ironici.

In scena assistiamo ad un giorno nella vita di una famiglia atipica formata da Hamm, patriarca pressoché inerme e ipovedente; Clov, che, un po’ servitore e un po’ figlio adottivo, si occupa di lui da quando è bambino. A condividere con loro un rifugio post-atomico che pare sospeso tra la terra e il mare ci sono anche i genitori di Hamm, relegati in bidoni per la spazzatura, dai quali emergono di tanto in tanto come ricordi, sogni o incubi. Le loro esistenze sono scandite da assurdi rituali, mentre tutti insieme attendono il gran finale di partita.

Foto 2

Finale di partita è in scena al Teatro Duse fino a domenica 16 dicembre.

Inizio spettacoli ore 20.30, giovedì ore 19.30.

Domenica ore 16.

Info e biglietti su www.teatronazionalegenova.it

 

 

Mercoledì 12 dicembre alle ore 17.30, nel foyer della Corte, Glauco Mauri incontra il pubblico.  Conduce Umberto Basevi. Ingresso libero.