“L’usignolo e il cavaliere”. Gala Pratt – Spyres – recensione

Ieri sera al Teatro Carlo Felice è andato in scena il Gala Pratt – Spyres evento della stagione sinfonica 2018/19.

In un teatro gremito anche di tanti giovani, questi due artisti sensazionali, hanno regalato oltre due ore di musica e bel canto.

La voce di Jessica Pratt è melodiosa ed alta da ricordare gli usignoli. Così pare chiudendo gli occhi durante l’Aria di Olympia- Les Oiseaux dans la charmille, quando, simpaticamente interpreta questo difficilissimo brano con uno sfoggio di qualità senza pari.

Più discreto ma altrettanto bravo Michael Spyres, che è specialista del belcanto e azzarda con un Manrico verdiano e la cabaletta tra le più ardue per un tenore Di quella pira.

Elegante e raffinato è il direttore, l’ucraino Andriy Yurkevich che rivela una sua fedeltà ai temi romantici che trasporta nella direzione di questo particolare evento, per lui il primo con questi artisti, mentre con l’Orchestra del Teatro Carlo Felice già sta provando il Simon Boccanegra previsto dal 15 al 19 febbraio prossimo.

Tre artisti famosi in tutto il mondo e che ieri anche Genova ha potuto bearsene.

La voce di Jessica incanta, seduce, eleva fino all’alto dei cieli della sua potente estensione vocale.

Quella di Micheal fa sognare e, chi ha il cuore romantico si è sicuramente immaginato una serenata s’altri tempi da questa voce raffinata, forse meno spettacolare della sua compagna di viaggio, per questo perfetta nei duetti strabilianti della serata come Vieni tra queste braccia  dai «Puritani» di Bellini.

Non di meno, non di possono non citare gli artisti del coro del Teatro Carlo Felice ispirati dalla grazia del maestro Yurkevich nella sua sapiente ed impegnata direzione.

Volendo trovare una lieve sfumatura in questo splendore, forse la scelta dei brani proposti era troppo ricercata, poco “popolare” (esclusi Il Trovatore e La Traviata) per un evento Gala che con un repertorio più conosciuto ai molti avrebbe forse attirato più pubblico (considerando che all’estero Pratt & Spyres fanno sold-out sempre), ma è solo una pagliuzza in una serata d’oro zecchino.

L.A.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...