Arriva “Lo chiamavano Phoenix no Ikki” dall’unione de “Il sorriso del Greco” e “La mia metà tedesca”

di Candle Cove

Si aspettava da tempo che anche il romanzo bio-rosa dedicato all’odiatissimo Sebastian diventasse un unico volume che raccogliesse il primo – discusso – libro e il “sequel”, come è ormai abitudine della scrittrice Laura L.C. Allori, che unisce e scinde le sue opere per raggiungere un pubblico più vasto.

Oggi l’e-book kindle è anche gratis (fino alle 8:59 di domani, 27 marzo 2019), mentre in libreria e nei bookstore on line è già disponibile a 12 euro.

Sinossi:

Unione dei libri: “Il sorriso del Greco” e “La mia metà tedesca”. Sebastian è un orfano originario della Grecia. Fan dell’anime e manga “Saint Seiya”, egli apre una pagina Facebook legata al personaggio di Ikki assieme ad una scrittrice che, quando era piccolo, l’aveva adottato a distanza.Con il tempo, i seguaci della page lo confondono con il personaggio, finché la sua vita reale non prende il sopravvento e, con la scusa di farne diventare un libro, la pagina diventa una palestra dove non solo raccontare del manga di Kurumada, ma pure di sé stesso. Con l’aiuto e la chat di alcuni “amici in rete” che condividono la stessa passione, Sebastian racconta la sua storia d’amore, i suoi successi universitari, i traguardi lavorativi ma anche le umiliazioni e sconfitte vissute nell’adolescenza. Ma il web non ci sta e, ad un certo punto, emergono incomprensioni tra pagine fino a sfociare in una vera e propria guerra di follower.Così, se nel privato, Sebastian vive un momento di alti e bassi in amore, università e lavoro; sul web si comincia a mettere in dubbio la sua esistenza, confondendo ciò che è reale con la finzione e la narrazione. Lui compie anche l’errore di usare le foto di un altro, un attore che lo “interpreta” e, una volta scoperto questo gioco, per Sebastian innocuo, si scatena il putiferio a spese della povera Clelia, la scrittrice malata di depressione con cui il Greco divideva pagina, amicizia materna e scriveva la propria biografia.Quando tra virtuale e realtà finisce in scontro, Sebastian è già lontano, lavora e trova il padre biologico in Germania, ma le grane del social lo raggiungono anche lì, dove da personaggio fasullo diventa anche sospettato d’omicidio proprio ai danni di una sua ex “amica del web”. Dovranno intervenire dall’Italia l’amica Lara Lalli, commissario conosciuta grazie al legame che, in viaggio di nozze, Sebastian e la moglie intrecciano con altre due coppie, tra cui proprio la figlia della poliziotta genovese.

LochiamavanoPnITit