Il Gheppio presenta: “Libri sullo schermo” episodio 2 |Mariolina Venezia “Imma Tataranni” protagonista della nuova fiction di Rai 1 |Einaudi editore

In libreria il nuovo romanzo di Mariolina Venezia, Via del Riscatto

Mariolina Venezia

Il 22 settembre è andata in onda su Rai 1 la prima puntata di Imma Tataranni – Sostituto procuratore, la nuova crime fiction ispirata al personaggio di Mariolina Venezia, ambientata nella bella e calda Matera: un «boom di ascolti che, con oltre 5 milioni 100 mila spettatori e il 23,3% di share, stravince la prima serata» (Ufficio Stampa Rai, link).

Imma, interpretata da Vanessa Scalera, è una donna determinata, forte, preparata e decisamente fuori dagli schemi: «Porta con sé la forza dei deboli che credono in se stessi, è una donna che si autodetermina, che sceglie come rapportarsi eroticamente. Pur non essendo la bellona di turno ha una vita erotica, si gusta l’esistenza insieme al marito, si esprime con i colori e non si castra» (Mariolina Venezia a «Io Donna – Corriere della Sera»).

Questa stagione è basata sui primi tre romanzi dell’autrice: Come piante tra i sassiMaltempo e Rione Serra Venerdì. «Incorruttibile, dissacrante ma anche ironica e capace di gesti di grande compassione, Imma indaga circondata da un gruppo di personaggi curiosi, destreggiandosi con abilità tra il Procuratore capo, il bell’appuntato Calogiuri, un polemico anatomopatologo, i coloriti marescialli di zona, la suocera, il marito e la figlia. Il risultato finale? Un giallo sui generis, con la regia di Francesco Amato, che diventa anche l’occasione per un divertente e a tratti pungente ritratto dell’Italia di oggi» (Francesco Canino, «Panorama»).

Il 24 settembre è uscito nelle librerie Via del Riscatto, la nuova avventura della «Piemme tacco 12», questa volta alle prese con una femme fatale dal profumo conturbante, due fratelli coltelli, una simpatica vecchia canaglia e il cadavere di un agente immobiliare che giace tra le mura di palazzo Sinagra. Chi ha ucciso Antonello Ribba? Difficile essere sicuri di qualcosa, in un luogo popolato di antichi fantasmi come i Sassi di Matera.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...