IL GRECO

IL SORRISO DEL GRECO e LA MIA METÀ TEDESCA, ed entrambi nella raccolta “LO CHIAMAVANO PHOENIX NO IKKI”

Sono due romanzi in cui il protagonista Sebastian fa un esperimento mediatico in cui, attraverso una pagina Facebook, crea un personaggio che cerca una vita propria e la racconta ai suoi followers. Se dapprima tutto viene accolto con simpatia, curiosità e affetto, scoperto l’esperimento, inizia la guerra degli haters. Nel frattempo, però, Sebastian vive la sua vita reale, confrontandola con la virtuale. Si sposa, anche se molto giovane e scopre di stare anche diventando padre. Lui è un orfano nato in Grecia e sballottato per l’Italia, prima a Torino, poi a Genova, qui conosce l’altra autrice e scopre essere la donna che l’ha mantenuto a distanza. A Torino, intanto, trova famiglia in Enrico e Stefania, ma è a Santa Margherita, dove lavora come night manager che incontra l’amore della sua vita: Virginia. Tutto questo viene raccontato da Sebastian, prima a Marina, detta Mina, ragazza conosciuta su una pagina Facebook che parla del medesimo cartone animato, poi, a causa di dissapori con lei e altri del social, la palla del racconto passa nelle mani di un’amica di Virginia, con la quale continua il rapporto “di penna” virtuale. “Il sorriso del Greco” termina con il matrimonio di Sebastian e Virginia. Mentre, “La mia metà tedesca” riparte dal viaggio di nozze, in realtà parte da quasi la fine, dove si crea un crossover con un altro mio libro, Lara Lalli e, nei capitoli successivi viene spiegato come. Il testo è tutto basato sulla guerra mediatica delle pagine rivali a quella in cui Sebastian narrava di sé, con post veri semplicemente con soggetti cambiati. La storia vera, dunque, si confonde di nuovo con la fantasia e alle grane virtuali, per Sebastian, trasferito addirittura in Germania, dove trova il suo vero padre, si aggiungono quelle reali, che avranno, ironia della sorte, gli stessi attori dei social network.

Entrambi i libri sono una riflessione sui social network e su quanto a volte la vita reale sia inesistente, mentre una vita virtuale sia più, paradossalmente, vera.

Cover delle prime edizioni

 Le quarte di copertina che al momento presento dei libri sono queste:

IL SORRISO DEL GRECO: Una storia che potrebbe confondersi con una storia vera, l’avventura di un orfano greco trapiantato prima in Italia e poi in Germania alla ricerca delle sue radici, di una famiglia e dell’amore. Il tutto narrato da un punto di vista insolito, quello di una conoscenza virtuale su una pagina Facebook legata ad una serie animata giapponese. Così, la storia del protagonista, Sebastian e della sua fidanzata Virginia diventa narrata dai personaggi ad altri incontrati sul web dove condividono la stessa passione, ma non senza colpi di scena anche nei rapporti sul social network. In un continuo confondersi, tra realtà e social, la vicenda descrive la storia di un ragazzo che da nulla diventa vincente e trova la sua strada e la famiglia che gli era stata negata.

LA MIA METÀ TEDESCA: Continuano le avventure di Sebastian nel sequel de “Il sorriso del Greco”. Felicemente sposato e in procinto di diventare padre, l’orfano più odiato del web trova le sue radici greche, ma scopre che, dopotutto lui è più tedesco di quanto voglia ammettere, soprattutto quando, trasferitosi in Germania per lavoro, si ricongiunge alla famiglia del padre naturale, ignaro che, da Facebook stia arrivando una minaccia alla sua vita … virtuale. Dopo che il popolo di Facebook è insorto contro Sebastian e i suoi amici, questi cerca di ricostruire la sua vita partendo dall’isola in cui è nato, dove incontra due coppie che cambieranno molte cose: Vincent e Mandy con Bryan e Benedetta. Ma il web incombe minaccioso e i capricci dei gestori delle pagine Facebook rivali si mettono all’opera per smascherare Sebastian, Clelia e tutti coloro che accusano di non esistere e di farsi impersonare in modo fraudolento da attori tedeschi. Così, mentre il Greco costruisce la sua vita, perde degli affetti e ne guadagna altri, credendosi al sicuro e lontano dai social media, Sebastian ignora che non solo il web l’avrebbe cercato, ma da non esistente diventa papabile assassino. Chi può dunque aiutarlo se non il commissario genovese dal tacco 12 di nome Lara Lalli?

Dei libri separati al momento non è disponibile il Kindle.

  1. Il sorriso del Greco – libro 
  2. La mia metà tedesca – libro 
  3. Lo chiamavano Phoenix no Ikki (Il sorriso del Greco/La mia metà tedesca) – libro – kindle